domenica 23 Settembre 2018
Elaborazioni contabili
                        per le aziende
 
 

 

AGEVOLAZIONI

contributi e incentivi per le imprese

- Marzo 2007 -

 

 

Agevolazioni a favore dei consorzi tra PMI industriali, commerciali, artigiane

scadenza per la presentazione della rendicontazione

Con Circolare n.1188 del 31 ottobre 2005, il Ministero delle Attività Produttive ha definito le modalità per l'applicazione nel 2006 della L. n.83 del 21 febbraio 1989, recante: «Interventi di sostegno per i consorzi tra piccole e medie imprese industriali, commerciali ed artigiane» e del Decreto Ministeriale 25 marzo 1992, definendo anche le scadenze entro le quali i beneficiari devono presentare la domanda di liquidazione del contributo a valere sul programma 2005, prevista per il prossimo 15 aprile 2007.

 

Soggetti Beneficiari

L’agevolazione è destinata ai consorzi export e alle società consortili a carattere multiregionale, anche in forma cooperativa, aventi come scopi sociali esclusivi, anche disgiuntamente, l’esportazione dei prodotti delle imprese consorziate e l’attività promozionale necessaria per realizzarla. Nello statuto deve essere specificato il divieto di distribuzione degli utili anche in caso di scioglimento.

Per poter accedere al contributo, occorre inoltre la presenza di un numero minimo di imprese e che queste siano classificabili come PMI (così come definite dal Decreto Ministeriale 18 aprile 2005 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.238 del 12 ottobre 2005).

Le imprese consorziate (che potranno svolgere attività artigiana, industriale, commerciale, di trasporto e di servizio, ovvero attività a queste ausiliarie) dovranno partecipare al consorzio export mediante la sottoscrizione di una quota non inferiore a Euro 1.291,14 e non superiore al 20% del fondo stesso.

 

Investimenti ammissibili

L’agevolazione in discorso è orientata a sostenere i progetti strettamente promozionali, nell’ambito dei quali rientrano, a titolo esemplificativo:

a)      partecipazione a fiere estere;

b)      partecipazione a fiere internazionali in Italia, riconosciute come tali in base al calendario pubblicato dalla Conferenza dei presidenti delle regioni consultabile al sito www.regioni.it;

c)      realizzazione, stampa e distribuzione di cataloghi, repertori, depliant, materiale informatico, redatti in lingua estera, mentre non sono ammesse le spese relative alla semplice ristampa;

d)      pubblicità effettuata all'estero su giornali, riviste specializzate, radio e televisione realizzata dal consorzio;

e)      workshop, conferenze e incontri promozionali con operatori esteri;

f)        missioni di operatori esteri in Italia;

g)      missioni esplorative all'estero di rappresentanti del consorzio;

h)      azioni dimostrative, degustazioni;

i)        ricerche di mercato;

j)        realizzazione e promozione del marchio consortile;

k)      formazione ed educationals per operatori esteri;

l)        apertura e aggiornamento sostanziale (in termini strutturali e grafici) del sito internet predisposto anche in lingua estera.

 

Domanda

L’iter connesso a questo tipo di agevolazione conta due tappe:

§          presentazione del programma di investimento

§          liquidazione del contributo sul programma di investimento approvato.

La norma prevede sia per la prima che per la seconda fase, date prestabilite che, a fronte dei programmi del 2006 sono:

§          domanda di approvazione del programma 2006: 15 dicembre 2005;

§          domanda di liquidazione del contributo sul programma 2006: 15 aprile 2007.

Il 15 aprile 2006, scadono invece i termini per la presentazione della domanda di liquidazione del contributo a valere sul programma 2005.

 

 

Contributo per la promozione delle fonti rinnovabili

per la produzione di energia elettrica e/o termica

Concessione di contributo pubblico sul costo di investimento ammesso per progetti che consentono una riduzione dei consumi di combustibili fossili attraverso interventi che prevedano il ricorso a una fonte di energia rinnovabile per la produzione di energia elettrica e/o termica

 

Soggetti Beneficiari

Sono ammesse all’agevolazione le PMI anche raggruppate in consorzi e società consortili cui possono partecipare in misura minoritaria Enti Pubblici.

Alla data di presentazione della domanda tutti i soggetti devono già essere iscritti nel registro delle imprese, devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria, nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sottoposti a procedure concorsuali né ad amministrazione controllata ed aver chiuso ed approvato almeno un bilancio su base annuale.

 

Interventi Ammissibili

Sono ammessi a contributo i progetti che prevedono l’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica e/o di calore da fonte rinnovabile qui di seguito indicate:

-  IMPIANTO FOTOVOLTAICO connesso alla rete di potenza nominale compresa tra 20 e 50 kWp

-  IMPIANTO EOLICO connesso alla rete di potenza nominale compresa tra 20 e 100 kWp,

-  IMPIANTO SOLARE TERMICO per la produzione di acqua calda sanitaria, per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti, per la fornitura di calore di processo a bassa temperatura e per il riscaldamento delle piscine. Sono incentivati gli impianti che impiegano collettori piani vetrati, sottovuoto e piani non vetrati di superficie lorda compresa tra 50 e 500 m2, equivalenti a 35 e 350 kW,

-  IMPIANTO TERMICO A CIPPATO O PELLETS DA BIOMASSE, per la produzione di calore, di potenza nominale compresa tra 150 e 1000 kW.

 

Costi Ammissibili

Concorrono a determinare il costo ammissibile gli interventi sostenuti per:

-  realizzazione di diagnosi energetiche e studi di fattibilità strettamente necessari per la progettazione dell’intervento ( tali costi saranno riconosciuti nella misura massima del 5% del valore complessivo dell’intervento),

-  progettazione dell’intervento,

-  fornitura dei materiali  e dei componenti necessari alla realizzazione dell’intervento nonché quelli di consumo specifico,

-  installazione e posa in opera degli stessi,

-  eventuali opere strettamente necessarie alla realizzazione dell’intervento

Tali costi vengono poi confrontati con i massimali di spesa determinati sulla base della potenza nominale degli investimenti.

 

Contributo

Gli interventi verranno così finanziati:

- IMPIANTO FOTOVOLTAICO contributo in conto capitale nella misura massima del 50%-60% dei costi ammissibili per PMI,

- IMPIANTO EOLICO contributo in conto capitale nella misura massima del 30% del costo ammissibile,

- IMPIANTO SOLARE TERMICO contributo in conto capitale nella misura massima del 30% del costo ammissibile,

- MPIANTO TERMICO A CIPPATO O PELLETS DA BIOMASSE contributo in conto capitale nella misura massima del 30% del costo ammissibile

 

Scadenza

La domanda deve essere presentata a partire dal 26/02/2007.

 

 

www.studioansaldi.it

 

Studio Ansaldi srl – corso piave 4, Alba (CN)

Area Utente
Archivio Newsletter
Entra
Registrati
Ricorda dati
 
Aste online
Alba
Cuneo
Pinerolo
Saluzzo
 
Link utili
Il sole 24 ore
La stampa
L'espresso
Il corriere
 
Meteo
 
Sistema Paghe e Contributi
Sistema Contabile
 
Servizi   News   Scadenziario   Normative e Approfondimenti   Agevolazioni   Sicurezza   Circolari   Quesiti   Chi siamo   La struttura   Cenni storici   Dove siamo   Contatti


STUDIO ANSALDI S.R.L. - CORSO PIAVE 4 - 12051 ALBA (CN) - Tel. 0173.296.611 - Fax 0173.296.730 - C.F. P.IVA e R.I. 03017620042
C.C.I.A.A. Cuneo R.E.A. n. 255653 - Capitale sociale € 10.000 i.v. - privacy - note legali